La mediazione e il conflitto - Counseling Mantova - Relazione di Aiuto

Vai ai contenuti

Menu principale:

Parlare di mediazione significa parlare di conflitto.

Il conflitto è un fenomeno relazionale che ci riguarda tutti e tutte: in ogni ambito (lavorativo, familiare, affettivo, amicale, sociale, politico), a qualsiasi livello, ad ogni età, per qualsiasi condizione sociale, ad ogni latitudine. Mettere insieme due persone è sufficiente perché, prima o poi, si generino le condizioni per l’emersione di un conflitto, poiché le differenze di bisogni, interessi, valori, percezioni, culture di cui siamo portatori, diventano facilmente occasione di frizione, di disagio e di scontro.

Molti studi sono concordi nel dire che il conflitto non sia di per sé un fenomeno negativo, ma che il suo effetto, distruttivo o costruttivo, dipenda dal modo in cui viene gestito, ossia dalle competenze comunicative e relazionali che si mettono in campo. Tuttavia è innegabile che il conflitto generi sofferenza e spesso conseguenze pratiche assai sgradevoli. Così come è innegabile che anche la persona più mite o la più esperta, prima o poi si possano trovare invischiate in un conflitto che, senza l’aiuto qualificato di un terzo, non potranno risolvere. È qui che entra in gioco il prezioso strumento della Mediazione



 
Torna ai contenuti | Torna al menu